Come tornare in forma dopo il parto: consigli pratici per donne normali

Come tornare in forma dopo il parto

Se sei capitata su questo articolo, hai forse deciso di pensare un po’ a te, al tuo corpo e al tuo benessere: vuoi finalmente tornare in forma dopo il parto! Qui non daremo consigli miracolosi, ma alcuni spunti utili che possono farti capire quale deve essere il giusto approccio a questa fase che rimane molto delicata. La parte più importante è andata al meglio: che tu abbia fatto un parto cesareo o naturale, la cosa che più conta è che il tuo piccolo sia venuto al mondo, che tu abbia avuto modo di recuperare le forze e che tu abbia la lucidità mentale per iniziare a pensare un po’ a te. Ora andiamo a vedere quali devono essere i punti fondamentali da cui partire per cercare di tornare in forma dopo aver partorito.

Tornare in forma, un passo alla volta

Come detto, il periodo che ti ha portato dove sei ora è stato entusiasmante ma anche molto faticoso: la gravidanza, l’incredibile emozione del parto, i primi momenti di tenerezza con il bebè, gli stravolgimenti ormonali, le fatiche e le prime nottate in bianco. Sono alcune delle situazioni nuove che ci si trova ad affrontare e che alle quali per forza di cose non si era sufficientemente preparate. Questo un po’ perché molto spesso i corsi pre parto ci preparano ad altro tipo di tecnicismi, un po’ perché in generale la società moderna è impostata in modo da idealizzare il periodo in cui si diventa madri.

È in realtà una fase davvero di cambiamento, in cui si deve sapere bene che la calma e un ritmo più blando di vita sono fondamentali per vivere a pieno la magia della maternità. Per questo motivo almeno nei primi mesi mettersi in testa di voler tornare in forma è quasi deleterio: fissare un obiettivo che è praticamente irraggiungibile per motivi fisiologici, psicologici e pratici vuol dire andare incontro ad una possibile frustrazione che porta solo malessere. Inutile dire che quando si guardano le protagoniste del mondo dello spettacolo che ad una settimana dal parto, si mostrano con una perfetta silouhette, ci si deve rendere conto che le esigenze e le priorità stabilite da queste donne non possono essere paragonate a quelle che viviamo noi donne “comuni”.

Per questo motivo, la prima parola d’ordine è: non affrettare i tempi. Il processo di dimagrimento dai chili di troppo è un qualcosa che deve avvenire in maniera graduale. E se questo è vero in generale, lo è ancor di più per le donne che hanno appena messo al mondo una vita.

Siete pronte? Alcuni consigli

Arriva un momento, per fortuna, in cui la maggior parte delle questioni tecniche sono risolte, il bebè comincia ad avere un minimo di indipendenza, le nottate sono meno complicate e faticose e la nostra insostituibilità iniziale comincia a fare spazio agli aiuti familiari (chi più chi meno). Ora un’altra questione importante resta da valutare: l’allattamento è importante che sia caratterizzato da un benessere della madre che ha il ruolo di nutrice fondamentale per il neonato. Se avete esaurito il vostro percorso di allattamento e volete evitare traumi, il consiglio è di leggere l’articolo scritto su mestieremamma.it in cui si parla di come smettere di allattare senza ingorghi.

Questo perché sarà utile che anche questo aspetto venga curato con particolare attenzione, in modo da non compromettere il già precario equilibrio che si è venuto a creare in questi mesi. Superato anche questo step, potete rimettervi in carreggiata e iniziare il vostro percorso per tornare in forma. Come ogni nutrizionista e dietologo insegna, non si può iniziare un processo di dimagrimento senza un po’ di esercizio fisico quotidiano. Almeno 3 volte a settimana, ritagliatevi una mezz’ora per l’allenamento. Potete fare step, squat, tricipiti, piegamenti, lavoro a terra per la mobilità: inizierete con poco sforzo, tanto per riattivare i vostri muscoli, per poi aumentare il carico gradualmente. Ma un occhio dovrete dedicarlo alla tavola: se vi siete regalate qualche dolcetto o manicaretto saporito in più durante gli ultimi mesi, ora è tempo di rientrare nei ranghi. Limitate soprattutto:

  • dolci e zuccheri
  • carboidrati raffinati
  • eccessivo uso di sale
  • eccessivo uso di formaggi e grassi saturi

Date spazio ai cereali integrali sin dalla colazione e cercate di inserire in ogni vostro pasto una buona quantità di verdure di stagione. Gli sfizi come la pizza o il dolce non dovranno scomparire del tutto dalla vostra dieta, ma faranno parte di quei momenti di relax e coccole culinarie che vorrete dedicarvi una volta a settimana. Anche in questo caso la parola d’ordine è essere in ascolto del proprio corpo: ci saranno momenti in cui sarete in balia dello stress e delle preoccupazioni per le mille problematiche che scaturiranno da questo periodo di rivoluzione. Cercate sempre di mantenere i nervi saldi perché una mente solida è l’unico viatico per ottenere i risultati che auspicate dal punto di vista estetico.

Foto da Flickr.