Come dimagrire nuotando, tutti i benefici di questo sport

Come dimagrire nuotando, tutti i benefici di questo sport

Il nuoto è sicuramente lo sport più completo in assoluto perché permette di utilizzare tutti i muscoli del corpo ma con un minor trauma rispetto ad altre discipline, poiché la percezione del peso viene dimezzata grazie all’acqua che ci sorregge.

Questa condizione permette anche a chi è meno allenato di praticare la disciplina senza il rischio di infortuni e affaticamenti.

Sono tanti i benefici che una bella nuotata apporta alla nostra salute, per coglierli a pieno bisognerebbe andare in piscina o al mare almeno due o tre volte a settimana.

Nuotare per dimagrire

Prima di iscriversi in piscina, sono in tanti a chiedersi se è possibile dimagrire nuotando, ebbene, il nuoto fornisce un allenamento completo sia dal punto di vista dell’impegno muscolare che cardiovascolare, permettendo di bruciare calorie e ridurre il grasso corporeo.

Rispetto ad altri sport come la corsa e il ciclismo, il nuovo ha una minore traumaticità dell’esercizio grazie all’acqua e al fatto che vengono coinvolti contemporaneamente tutti i muscoli del corpo.

Per dimagrire col nuoto, idealmente, bisogna nuotare a un ritmo che porta la frequenza cardiaca tra il 60% e il 70% della propria frequenza cardiaca massima, questo permette di bruciare grassi.

In particolare, all’inizio, non sempre nuotare porterà a una perdita di peso, il primo effetto che si noterà sarà la tonificazione muscolare, cosa vuol dire? Che dopo un periodo breve di allenamenti regolari, circa tre volte a settimana per un’ora, potrebbe non esserci stata una perdita di peso importante ma ci si vedrà molto più tonici e definiti, questo perché oltre ad aver perso un piccolo quantitativo di massa grassa, si sarà aumentata quella muscolare.

Per velocizzare la perdita di peso nuotando è consigliato seguire un regime alimentare sano ed equilibrato mirato al dimagrimento, indicato da un nutrizionista.

Il nuoto è un buon modo per perdere peso?

Non è un segreto che perdere peso è una delle ragioni più comuni per cui le persone nuotano, corrono. Camminano o vanno in bicicletta. Diverse attività hanno un impatto diverso sul nostro girovita, ma questa attività sportiva si trascina dietro alcuni falsi miti popolari circa il fatto che con il nuoto si dimagrisce. In passato c’erano alcuni allenatori e personal trainer che affermavano che nuotare non è efficace quanto correre arrivando al punto di sostenere che “Se vuoi perdere peso, è meglio camminare intorno a una piscina piuttosto che nuotarci”. Per fortuna ad oggi questi luoghi comuni sono stati abbondantemente superati e si sa con certezza che nuotare fa dimagrire oltre a recare molti altri benefici sulla salute. 

Per perdere un chilo bisogna bruciare 3500 calorie, considerando che ogni sessione di nuoto fa perdere 500 calorie significa che nuotando circa 7 ore, in un mese perderai un chilo, ovviamente il tutto associato ad una dieta ipocalorica. 

Assodato dunque che si dimagrisce nuotando, ci chiediamo: esistono degli stili che più di altri favoriscono il consumo di calorie corporee rendendo più veloce ed efficace questo processo di dimagrimento?

Stili di nuoto per aiutarti a perdere peso

Tieni presente che i diversi stili nuoto per dimagrire possono comportare una maggiore combustione calorica, a seconda dei muscoli da allenare. Sperimenta quindi con varie routine settimanali per esercitare i diversi muscoli e il corpo intero. Nuota un giorno a stile libero e il giorno successivo a farfalla. Ovviamente lo stile a farfalla è il più impegnativo, fa funzionare tutto il corpo contemporaneamente e brucia più calorie. C’è uno stile molto simile, che coinvolge più o meno gli stessi apparati muscolari: la rana. Dunque la domanda diventa: nuotare a rana fa dimagrire più o meno degli altri stili?  Essa si colloca come seconda nella tabella di dimagrimento, e il dorso terzo. Chiude l’elenco lo stile libero.  Anche mischiare l’intensità del tuo allenamento porta a grandi risultati,

I benefici del nuoto sulla salute

benefici del nuoto sulla salute non riguardano soltanto la perdita di peso, dal punto di vista fisiologico permette di tonificare i muscoli, migliorare l’efficienza del sistema cardiorespiratorio, mantenere o recuperare la mobilità articolare, migliorare la circolazione venosa.

Nelle donne, il rassodamento muscolare aiuta a contrastare la cellulite, l’inestetismo più detestato e più difficile da eliminare.

Dal punto di vista psicologico, praticare nuoto permette di avere maggiore consapevolezza della respirazione e del proprio autocontrollo, migliora l’umore grazie al rilascio di endorfine e aiuta ad avere più concentrazione e quindi comprensione apprendimento, utili nel contesto sociale.

Proprio dal punto di vista sociale, il nuoto permette di conoscere e integrarsi in un ambiente sano e positivo, oltre che avvicinarsi al mondo dello sport amatoriale.

Il nuoto ha tanti vantaggi anche per la salute dei bambini, non solo nuotare per dimagrire ma anche per prevenire diverse patologie. Esso infatti oltre a rafforzare la muscolatura, irrobustisce le ossa e previene la scoliosi; migliora le capacità cognitive e di concentrazione e anche l’autostima ne risente positivamente.

Cosa fare prima di immergersi di nuotare

Se è la prima volta che andate in piscina o al mare, ecco delle piccole raccomandazioni prima di immergersi in acqua:

  • Assumete liquidi per idratare il corpo;
  • Mangiate leggero con frutta e verdura;
  • Nuotate lontano dai pasti.

Inoltre, è opportuno sottoporsi a una visita del medico sportivo per verificare l’idoneità all’attività sportiva, escludendo particolari patologie, in particolare i problemi cardiaci.