Sigaretta elettronica, cosa è e come scegliere la migliore

Sigaretta elettronica, tutto quello che c’è da sapere

La sigaretta elettronica è stata inventata nel 2003 dal farmacista cinese Hon Link con lo scopo aiutare i fumatori ad abbandonare la dipendenza dai tabacchi lavorati come le sigarette, i sigari e le pipe.

Restano tanti dubbi sulla sua efficacia e sugli effetti sulla salute anche se i numeri degli ultimi anni hanno dimostrato che chi decide di provare la sigaretta elettronica smette di fumare o riduce di molto il consumo delle sigarette.

A differenza di altri dispositivi medici e farmaceutici come le famose gomme da masticare a base di nicotina o i cerotti, la sigaretta elettronica, detto anche e-cing, è stata concepita nella forma per somigliare molto alla sigaretta tradizionale nelle mimiche e nelle percezioni sensoriali, andando incontro ai fumatori abituali che hanno difficoltà a resistere alla voglia di fumare e di ripetere quei gesti diventati quasi del tutto meccanici.

La sigaretta elettronica è meno pericolosa di quella tradizionale?

I tanti studi approfonditi in merito alla sigaretta elettronica hanno portato a un consenso molto ampio riguardo al fatto che il suo utilizzo provochi meno danni rispetto al consumo classico di prodotti del tabacco, inoltre, non pare ci siano nemmeno effetti negativi simili a quelli dati dal fumo passivo.

 Nel 2017 è stato condotto uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Annals of Internal Medicine e finziato da Cancer Research UK, i risultati sono stati molto chiari: chi ha deciso di abbandonare la sigaretta classica per quella elettronica, dopo qualche mese, ha ridotto notevolmente le sostanze cancerogene nel proprio organismo.

Per ciò che riguarda la potenziale pericolosità della e-cing, questa sarebbe da ricercare nel particolato, ovvero, nelle sostanze disciolte nel liquido che produce vapore, quest’ultimo è quello che fa la differenza e che può contenere nicotina o essere composto da glicerolo e aromi. La nicotina liquida è una sostanza velenosa, ed è possibile trovare disciolti anche metalli come l’argento e il nichel, il titanio e il cromo.

Gli studi a riguardo continuano, intanto, possiamo affermare con sicurezza che la sigaretta elettronica e molto meno pericolosa di quella tradizionale, ma si consiglia comunque di utilizzarla con moderazione.

Come scegliere la sigaretta elettronica

Avete deciso di acquistare la sigaretta elettronica ma non sapete come sceglierla correttamente? Probabilmente non conoscete bene il settore e scegliere la migliore sigaretta elettronica può sembrarsi una vera impresa, ma abbiamo deciso di darvi qualche buon consiglio per acquistare quella più consona alle vostre esigenze.

Sul mercato sono presenti un gran numero di sigarette elettroniche per cui orientarsi può essere difficile, se siete dei fumatori accaniti dovreste scegliere una e-cing potente, che al momento dell’aspirazione, da un effetto più intenso; se fumate le sigarette light, potete optare per una sigaretta elettronica piccola e pratica con liquidi privi di nicotina o in concentrazione minore.

Scendendo negli aspetti più tecnici, prima di acquistare un modello specifico di sigaretta elettronica, ricordate di valutare la durata e la potenza della batteria, la sua manutenzione e i liquidi a disposizione, in questo modo sarete sicuri di aver scelto un prodotto che rispetti le vostre aspettative.