Come segnalare sito a Google? Ecco quello che devi sapere

Come segnalare sito a Google? Ecco quello che devi sapere

L’indicizzazione in Google è una delle prime attività che devi eseguire durante la creazione del tuo sito Web. Per questo motivo, oggi risponderemo a uno dei dubbi che le persone hanno quando lanciano il loro nuovo progetto digitale: “Come segnalare sito a Google”?

Mettiamo il caso che tu abbia appena creato il tuo nuovissimo sito luccicante e ne sei davvero felice e soddisfatto. Il problema è che è così nuovo che solo tu ne sei a conoscenza e se chiedi agli esperti ti verrà detto “aggiungi il sito a google, no?”.

Vuoi che le persone lo trovino tramite Google, facciano una ricerca ed il tuo sito compaia lì, tra il resto dei risultati, sempre pronto a offrire la soluzione che stanno aspettando.

Non voglio imbrogliare la tua illusione: perché ciò accada devi passare un buon periodo a lavorare sul posizionamento web del tuo sito, magari lavorando con tecniche SEO. Ma non temere, con un buon lavoro e perseveranza finirai per riuscirci.

Come mettere il proprio sito su google e farlo comparire nelle prime posizioni, in quella che nel gergo del digital marketing è definita come serp, è quindi il fine ultimo di ogni imprenditore che vuole trasportare nella dimensione online la propria realtà offline, e per farlo velocemente dovrà chiedere di aggiungere url a google, vediamo insieme in che modo.

Come segnalare sito a Google: regole e consigli

Il fatto è che il tuo sito Web è stato appena creato e Google non ne conosce ancora l’esistenza, quindi non solo non compari nelle prime posizioni, ma non compari nemmeno nei luoghi più remoti dei risultati di ricerca.

I robot di Google che tracciano e indicizzano tutti i siti Internet non hanno ancora attraversato il tuo nuovo sito, quindi hai due opzioni:

  1. Aspetta che scoprano il tuo sito Web e che Google lo indicizzi da solo. Possono passare giorni, settimane o addirittura mesi.
  2. Invia il tuo URL a Google in modo che sappia della sua esistenza e lo indicizzi molto più velocemente. Se aggiungi url a google meccanicamente e – ad ogni nuovo articolo inserito – ti ricordi di controllare la Search Console e lo mandi in approvazione, stimoli l’algoritmo ad una più veloce e performante risposta del motore di ricerca rispetto al tuo sito.  

Come poter mettere in atto la seconda opzione? Te lo diciamo subito.

Cosa significa indicizzare un sito?

Google, come il resto dei motori di ricerca di Internet, ha un enorme database in cui sono memorizzati milioni di URL di pagine Web. L’inserimento sito google dunque non garantisce affatto che esso si posizioni tra i primi risultati una volta digitata la ricerca sulla barra in homepage questo perché le variabili che determinano i posizionamenti delle diverse pagine sono molteplici. Tutte queste strategie sono racchiuse in una disciplina specifica definita SEO ovvero Search Engine Optimization, ottimizzazione della scrittura e di alcuni accorgimenti per i motori di ricerca. Non basterà infatti redigere un articolo che rispetti la user intent, serve piuttosto sapere che un articolo per posizionarsi bene deve essere innanzitutto facile da leggere, con intervalli di immagini (anch’esse indicizzate) e/o video che possano dare al lettore lo spazio di distrazione. Non devono mancare i collegamenti ipertestuali a pagine esterne o articoli interni che possano aiutare l’utente ad approfondire argomenti soltanto accennati, e così via. 

Il motore di ricerca determina la pertinenza di ciascuno di questi URL per ogni parola chiave che un utente utilizza per eseguire una ricerca e le ordina dalla pertinenza più alta a quella più bassa in un indice, tenendo conto di tutte le sopracitate variabili.

Ad esempio, se si digita in Google “cosa vedere a Barcellona” verrà visualizzato un elenco con tutte le pagine che Google considera risponderà alla tua domanda.

Tutte quelle pagine sono nell’indice di Google. Se avessi una pagina sul tuo sito web in cui parlassi di cosa vedere a Barcellona, l’inserimento url google l’avrebbe aggiunta a quell’indice appena trovata e l’avrebbe visualizzata nei risultati di ricerca per quella parola chiave.

Pertanto, quando parliamo di “indicizzazione in Google” intendiamo aggiungere un URL all’indice di Google (noto come indice di Google in inglese).

Quale procedura devi seguire per segnalare sito a Google?

Hai il tuo nuovo sito Web e desideri che venga mostrato nei risultati di ricerca e ti stai chiedendo dunque, dopo tutte queste premesse, fattivamente come mettere un sito su google. Ovviamente appena inserito non sarà nelle prime posizioni, ma sarà il primo passo verso la gloria.

Vediamo i modi più efficaci per indicizzare la tua pagina su Google:

  • crea un account in Search Console. La prima cosa che devi fare è creare un account in Google Search Console . Questo sarà un canale di comunicazione tra Google e il tuo sito web. Dopo averlo creato, fai clic sul pulsante rosso “Aggiungi una proprietà” e inserisci l’URL del tuo sito web e poi prosegui con gli altri passaggi;
  • carica la sitemap del tuo sito web. La Sitemap o Sitemap del tuo sito Web è un file in cui si trovano tutti gli URL in esso contenuti. Se invii la Sitemap a Google tramite Search Console, vedrà quali URL il tuo sito Web deve indicizzarli e scoprirà quelli nuovi che stai pubblicando. Una volta installato, apparirà una nuova scheda sulla sinistra del pannello di amministrazione di WordPress chiamata “SEO”. Vai su di esso e fai clic sulla sezione “Mappe del sito XML”. Se la funzionalità Sitemap è disabilitata, abilitala e fai clic su “XML Sitemap”.