Come evitare problemi di scorte nel magazzino di un e-commerce

Come evitare problemi di scorte nel magazzino di un e-commerce

La buona gestione del magazzino di un e-commerce è parte del successo del business. Per questo motivo è importantissimo sapere come evitare problemi di scorte e ottimizzare qualsiasi aspetto che interessi quest’area.

Può capitare di avere problemi di stock-out o di rimanenze e invenduto. Sebbene si tratti di casi opposti, entrambi sono molto gravi nell’economia di un e-commerce. Del resto, un inventario mal gestito può portare ad avere delle perdite, in termini di vendite ma anche di reputazione. 

Chi arriva in un e-commerce e tenta di acquistare un prodotto che non è mai disponibile o che viene segnalato come disponibile ma che poi non può essere spedito di sicuro non ha un’esperienza soddisfacente e tende ad andare altrove per acquistare ciò che desidera.

Problemi di scorte e inventario: stock-out o merce in eccesso

È essenziale stabilire un livello ottimale di scorte. Come detto in precedenza, un inventario troppo grande e troppo fornito può portare a sprechi, mentre non rifornirlo adeguatamente può causare perdite di vendite

Entrando nello specifico, è importante sapere che lo stock-out si verifica quando non ci sono scorte disponibili di un prodotto quando questo viene richiesto.

Solitamente ciò accade per diversi motivi ma quasi sempre dipende da una cattiva gestione delle scorte, da previsioni di vendita inesatte e da problemi nella catena di approvvigionamento

Qualsiasi sia il problema alla base, però, è essenziale sottolineare che questo può provocare malcontento da parte degli utenti, che andranno altrove ad acquistare ciò che desiderano.

Bisogna anche tener conto che la frequente indisponibilità di prodotti può compromettere l’immagine dell’azienda e del brand.

Inoltre, lo stock-out può portare alla necessità di spedizioni urgenti o all’acquisto di merci a prezzi più alti.

Anche avere merce in eccesso in magazzino porta con sé una serie di problemi. Questo può essere frutto di previsione errata, di cambiamenti dei trend che non sono stati preventivati o di errori nella gestione degli ordini.

Ad ogni modo, le scorte in eccesso impiegano un capitale che va sprecato e che potrebbe essere investito in altro, ma non solo. 

Aumentano i costi di stoccaggio e si va incontro a deprezzamenti e all’obsolescenza di ciò che non viene venduto. Ciò comporta delle perdite soprattutto in termini economici. 

Magazzino: come evitare i problemi di scorte

Per riuscire a evitare problemi di scorte è importante andare a ottimizzare i processi e ad automatizzare la gestione del magazzino. Sono questo step può portare con sé una drastica diminuzione degli errori e delle analisi di mercato sbagliate. 

Strumenti come LINKWARE Shop, che permettono di sfruttare in maniera ancora più semplice gestionali come Mexal, sono perfetti per chi ha la necessità di gestire al meglio ogni aspetto del proprio e-commerce, compreso il magazzino. 

Se si integrano delle automazioni, infatti, è possibile avere un inventario sempre in linea con quelle che sono le esigenze degli utenti, del mercato, con i trend del momento e con le previsioni future. 

Tutto ciò si traduce in un vero e proprio vantaggio che porta con sé più vendite, e quindi maggiori profitti, ma anche un migliore funzionamento dell’e-commerce in sé. 

Spesso, infatti, la gestione delle scorte di un e-commerce risulta essere più complessa di quella di un magazzino fisico, poiché possono esserci diversi ordini simultanei e la possibilità di commettere errori è più alta. 

Per questo motivo il consiglio è quello di non lasciare nulla al caso e, soprattutto, di cercare di ottimizzare dei passaggi che di solito vengono fatti manualmente e che possono generare errori. 

Del resto, oggi come oggi l’e-commerce sta conoscendo un periodo di grande successo. Agli italiani piace acquistare online e se si è alla ricerca di una nuova opportunità di business questa è un’idea vincente. 

Bisogna, però, evitare errori come quelli che portano ai problemi di scorte, legati soprattutto alla gestione del magazzino, così da mettere in piedi un progetto vincente e in grado di generare profitti e di creare una buona reputazione per chi vende. 

Ricordare che i clienti soddisfatti si trasformano quasi sempre in ambassador è fondamentale per capire in che modo muoversi, andando ad abbracciare cambiamenti e nuove tecnologie che possono portare a migliorare ogni aspetto di un e-commerce, soprattutto alle prime armi.